Se guardate le foto che ho messo all'indirizzo dove metto normalmente le foto (http://it.photos.yahoo.com/beppepuddu) nell'album 60125 Lupi?  (L'album Ŕ al momento il penultimo in basso), trovate delle bellissime traccie, quasi delle piccole sculture, lasciate da qualche animale (noi si pensa lupi) che ha risalito dal torrente fino sul crinale (oltre 600 metri di dislivello).

 

In particolare veramente suggestive sono quelle lasciate sul crinale. Le foto sono state scattate mercoledý 25 e tutti ricorderete bene il vento che ha soffiato fortissimo da nord-est da domenica a martedý.

 

Ecco, penso che i lupi siano passati quando la neve era ancora farinosa comprimendola. Quando poi Ŕ il vento ha soffiato ha portato via tutta la neve farinosa lasciando queste traccie, veramente delle opere d'arte.

 

Dovete poi sapere che quel mercoledi (ieri l'altro) abbiamo fatto una prima (almeno per i presenti) partendo da Bellagamba seguendo il sentiero 463 per il Pizzo Fontanina (Lagoni sulle carte, mentre Lagoni per i locali Ŕ tutta la cresta Pizzo / Libro Aperto).

 

Durante questo itinerario a un certo punto abbiamo perso la segnaletica CAI (anche perchŔ la neve arriva ai rami) e ci siamo un infrascati.

 

Ad un certo punto abbiamo visto un piccolo crinale senza vegetazione che saliva rapido con le traccie di animali che lo risalivano provenienti dal fondo valle.

 

Abbiamo seguito queste traccie ritrovando subito anche i segni CAI.

 

Giunti su un ripiano sovrastante, le orme dei lupi proseguivano a diritto, noi vedendo sulla destra delle ampie radure, abbiamo proseguito per queste radure e ritrovandoci poco dopo infrascati in un bosco fitto che abbiamo risalito a zig-zag finchŔ non abbiamo ritrovato le orme dei lupi su una schiena d'asino con trati di radure e assieme alle orme di nuovo i segni CAI.

 

Poi in alto le orme si sono perse per ritrovarle poi sul crinale verso il Pizzo con quelle magnifiche sculture che potete vedere nelle foto.

 

Le foto sono state scattate il primo gruppo (quelle marcate da P1000756 in poi) da Giacomo Goli; quelle marcate da DSC000808 in poi da Beppe Frugoli. Io avevo la macchina fotografica ma la batteria era rimasta a casa.