MONTAGNA KILLER

Giovane travolto da una valanga

Torna l'incubo slavine. Un ragazzo rimasto vittima di una valanga sotto Punta Beltovo di Fuori, Alto Adige

 

Bolzano, 26 febbraio 2006 - Un morto in Alto Adige e tanta paura in altre regioni montane: torna l'incubo slavine. Stamattina un ragazzo di 28 anni, Mario Florian Pritz, rimasto vittima di una valanga che lo ha travolto sotto Punta Beltovo di Fuori, nel gruppo dell 'Ortles, a un'altezza di 2.400 metri.

Al momento dell'incidente, il ragazzo stava compiendo una discesa fuori pista assieme a un amico, che ha potuto chiamare immediatamente i soccorsi. Ma, per il giovane, non c' stato nulla da fare.

Sempre oggi si sono staccate altre due slavine in Val d'Aosta ma fortunatamente non ci sono state vittime. A Pila, nella zona del Coius, uno sciatore stato estratto illeso dalla neve mentre un altro sportivo, a Gressoney, se l' cavata solo con una distorsione al ginocchio.

Uguale disavventura per un giovane torinese di 24 anni, che non ha riportato grossi danni in Valle Varaita, nel cuneese, a 2.000 metri d'altezza.

Anche in Svizzera, si verificata una slavina sul gran San Bernardo: fortunatamente, anche in questo caso, i due sciatori coinvolti sono rimasti illesi

 

MONTAGNA: GIOVANE TRAVOLTO DA VALANGA, UN MORTO A BOLZANO

DURANTE ESCURSIONE DI SCI ALPINISTICO

Bolzano, 26 feb. - (Adnkronos) - Un uomo di 28 anni e' stato travolto questa mattina da una valanga nei pressi di Punta Beltovo (Bolzano) a una latitudine di 2.400 metri. Mario Florian Pritz, questo il nome della vittima, al momento della valanga stava effettuando un'escursione di sci alpinistico in compagnia di un amico, che, riuscito ad evitare l'impatto, ha poi dato l'allarme. All'arrivo dei soccorritori, tuttavia, Pritz era gia' deceduto.

Ancora un morto, vittima di una valanga in Alto Adige

(ANSA)-BOLZANO, 27 FEB- Ancora una vittima di una valanga in Alto Adige: trovato ieri in tarda serata un uomo travolto da una massa di neve sotto la cima di Stilles.Sulle sue generalita'sono ancora in corso accertamenti da parte dei carabinieri. L'allarme e' stato dato a notte ormai inoltrata, quando e' stata notata in un parcheggio isolato in Val di Giovo un'auto. Sono quindi scattate le ricerche. Circa 50 uomini hanno raggiunto la zona dove era caduta una grossa valanga e scavando nella neve hanno trovato il cadavere.