Valanga provoca tre morti in Val Martello, in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 11 APR - Tre scialpinisti sono morti, travolti da una slavina caduta in val Martello, in Alto Adige. Sono escursionisti tedeschi dispersi da questa mattina. Facevano parte di un gruppo di quattro scialpinisti. Il quarto, rimasto illeso, per dare l'allarme e' dovuto scendere a valle perche' il cellulare non funzionava nella zona dell'incidente. I soccorsi sono stati rallentati dal maltempo.

 

ALTO ADIGE:3 MORTI PER CADUTA VALANGA

3 scialpinisti sono morti dopo la caduta di una valanga in Val Martello in Alto Adige.Il soccorso alpino sta lavorando al recupero dei corpi anche se il maltempo rende difficili le operazioni.

Sono morti i 3 scialpinisti dati inizialmente per dispersi dopo la caduta di una valanga in Val Martello.Si tratta di escursionisti tedeschi.Il soccorso alpino sta procedendo al recupero dei corpi anche se le operazioni sono rese diffcili dalle avverse condizioni metereologiche.

Maria Emma Galbassini

11-04-2006 ore 17.15

2 persone sono disperse dopo la caduta di una valanga in Val Martello in Alto Adige.La valanga si staccata nei pressi di malga Martello a quota 2.610 verso mezzogiorno, travolgendo 3 escursionisti.Secondo le prime informazioni, uno di loro sarebbe riuscito a mettersi in salvo.Le squadre del soccorso alpino sono all'opera per cercare gli altri 2 escursionisti.

Maria Emma Galbassini

 

 

Si tratta di escursionisti tedeschi

Valanga in Alto Adige: morte 3 persone

Una slavina si abbattuta sulla Val Martello: deceduti tre scialpinisti travolti dalla massa nevosa

 

BOLZANO - Tre scialpinisti sono morti, travolti da una slavina caduta in val Martello, in Alto Adige. Lo ha confermato la centrale del 118 di Bolzano. Si tratta di escursionisti tedeschi. Il maltempo ostacola i soccorsi.

I tre facevano parte di un gruppo di quattro scialpinisti che stato travolto dalla valanga nei pressi di Malga Martello, sotto Punta la Cuna, a quota 2.610 metri. L'incidente si verificato in tarda mattinata. Uno dei quattro escursionisti, rimasto praticamente illeso, per dare l'allarme dovuto scendere a valle per circa due ore perch il telefono cellulare non funzionava nella zona dell'incidente. A causa del maltempo gli elicotteri del 118 non hanno potuto prendere il volo e cos gli uomini del soccorso alpino, una cinquantina in tutto divisi in varie squadre, sono saliti la montagna a piedi, raggiungendo il luogo della disgrazia solo nel primo pomeriggio. Si tratta di una zona impervia e soprattutto oggi vi era maltempo con nevicate abbondanti e vento. In gran parte dell'Alto Adige, del resto, vi un pericolo valanghe marcato di grado 3 che sconsiglia le escursioni fuori pista.

11 aprile 2006

 

 

ALTO ADIGE: MORTI TRE TEDESCHI TRAVOLTI DA VALANGA

Tre scialpinisti tedeschi sono morti travolti da una valanga in alta Val Martello, nel parco Nazionale dello Stelvio. I loro corpi sono stati ritrovati nel pomeriggio dai cani delle squadre di soccorso che nel pomeriggio hanno raggiunto il luogo della tragedia. Le condizioni atmosferiche sulle montagne altoatesine ieri mattina erano pessime. Nella notte una copiosa nevicata ha interessato la cerchia alpina fino a bassa quota. Malgrado il pericolo di valanghe sia in questi giorni molto alto (grado 3 che sconsiglia lo sci fuori pista) non e' ancora chiaro perche' la comitiva composta da quattro sci alpinisti abbia intrapreso ieri mattina una gita nella sona sovrastante Malga Martello.
Mentre il gruppo saliva verso Punta La Cuna, in una zona isolata a oltre 2600 metri di quota, una valanga e' precipitata a valle, travolgendolo. Nella zona al momento della sciagura imperversava anche un forte vento. I soccorsi sono stati attivati con un certo ritardo in quanto l'unico sopravvissuto, impossibilitato a dare l'allarme via telefonino che in quella zona impervia e isolata non riusciva a trasmettere, ha dovuto scendere fino a valle con gli sci.